Altre Notizie

Blitz in una ditta gestita da cinesi: scoperti 8 clandestini e mascherine non a norma

PRATO – Nel corso dei servizi di polizia economico-finanziaria attuati per il contenimento della diffusione del virus covid-19, i Finanzieri del Gruppo di Prato hanno effettuato un controllo all’interno di un’impresa di confezioni dislocata in zona Chiesanuova, gestita da cittadini cinesi.

Al momento dell’accesso, risultava immediatamente palese la totale inosservanza delle specifiche norme dettate – per contrastare l’epidemia – in materia di sicurezza: dinanzi ai Finanzieri, un assembramento di quindici lavoratori cinesi, troppo vicini tra loro, intenti a produrre mascherine che tuttavia in quel momento non indossavano.

Otto degli individui presenti sono poi risultati sprovvisti di permesso di soggiorno ed illecitamente presenti sul territorio dello Stato. La titolare dell’impresa individuale è stata quindi denunciata per l’impiego di manodopera clandestina e per evitare la reiterazione del reato sono stati sottoposti a sequestro tutti o macchinari utilizzati dai lavoratori irregolari.

E’ stata comminata anche una sanzione per il mancato rispetto delle specifiche disposizioni in materia di sicurezza nonché per non avere provveduto ad assicurare la pulizia e la sanificazione dei locali e delle postazioni di lavoro. Oltre a ciò, sono state sottoposte a sequestro amministrativo 10.000 mascherine generiche, prive di qualsivoglia indicazione.

Autore

Mr. Bloogger

Mr. Bloogger

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.